Coblenza

Panorami mozzafiato ed esperienze uniche a Coblenza.


Romanticum – Esposizione esperienziale interattiva

Su una superficie di 800 mq, sarete ospiti virtuali a bordo di un battello a vapore che vi condurrà in un fantastico viaggio a ritroso nel tempo lungo la Gola del Reno, Patrimonio mondiale dell’UNESCO. Avrete la possibilità di ammirare le attrazioni più significative: castelli imponenti e lo straordinario paesaggio roccioso che si estende dalla Fortezza Ehrenbreitstein fino alla Loreley. Un tuffo nel Reno romantico del XIX secolo per conoscere il fiume con le sue fiabe e leggende. Tramite codice QR, potrete memorizzare le esperienze vissute sul vostro biglietto d‘ingresso per rivederle a casa, sul computer! Avrete così a portata di mano ricordi quali, ad esempio, la versione karaoke della canzone della Loreley, o la vostra silhouette intagliata da un vero professionista.

 

Basilica di S. Castore

Nella casa di Dio consacrata nel 836 ebbero luogo ben 842 udienze dei figli di Ludovico il Pio che provocarono la divisione del regno franco. La struttura attuale, che risale alla fine del XII secolo, fu dichiarata basilica nel 1992 da papa Giovanni Paolo II.

 

Chiesa di Nostra Signora

La basilica a pilastri pentagona fu costruita dal 1180 al 1250 circa. La costruzione del coro gotico iniziò nel 1404, i campanili barocchi a bulbo risalgono invece all’anno 1693.

 

Piazza gesuitica, Palazzo comunale

Questo complesso edilizio nella Piazza Gesuitica, originariamente convento dei gesuiti con un liceo, ospita dal 1895 il Palazzo comunale di Coblenza. Oltre a diverse creazioni sulla facciata, dal tardo rinascimento al primo barocco, sono da vedere i freschi del maestro italiano Lucaes che si trovano al di sopra della scala d’accesso nella parte dell’edificio I. Sulla Piazza gesuitica si trovano inoltre la chiesa del centro e i monumenti di Johannes Müller.

 

Fontana di Schängel

Circondata da costruzioni del rinascimento e del barocco, la Fontana di Schängel, progettata nel 1941 da Carl Burger, si trova nel cortile del consiglio comunale. È un monumento in onore dell’abitante di Coblenza, Schängel, delle sue birbonate nonché della gioia di vivere degli abitanti di Coblenza. La statua in bronzo, che rappresenta un ragazzino, sputa circa ogni due minuti un getto d’acqua di diversi metri oltre il bacino della fontana.

 

Costruzioni lungo il Reno

Le costruzioni dell’imperatrice Augusta che si trovano lungo il Reno sono tra le più meravigliose fra Basilea e Rotterdam. Gli spiazzi erbosi pieni di alberi ospitano sia il monumento di Görres che tanti altri gioielli architettonici come il tempio di Luisa.

 

Fortezza Ehrenbreitstein

Uno dei piú solidi bastioni che risulta quasi completamente conservato e che puó essere visitato. La fortezza Ehrenbreitstein fu costruita intorno all’anno 1000 e si innalza per ben 118 metri al di sopra del Reno. I principi elettori di Treviri l’ hanno ampliata nel corso dei secoli. In seguito alla distruzione da parte dei francesi furono i prussiani a ricostruire la fortezza. 

 

Chiesa di Fiorino

La basilica a pilastri a tre navate risale al XII secolo. Sotto l’apside gotica si trovano i resti di una torre romana.

Deutsches Eck

Questo nome, che significa "angolo tedesco" deriva dall’insediamento dell’ordine tedesco alla confluenza del Reno e della Mosella. La statua equestre del Kaiser Guglielmo I, costruita nel 1897, fu distrutta nel 1945. Molti anni dopo, nel 1993, fu eretta un’imponente copia in bronzo sul piedistallo che da quel tempo divenne una vera e propria attrazione per ospiti di tutto il mondo. Nuova attrazione, costruita in occasione del BUGA 2011, è la moderna funivia che conduce alla fortezza Ehrenbreitstein. La funivia sul Reno per il momento potrà continuare a funzionare all’interno del patrimonio mondiale UNESCO Alta Valle del Medio Reno fino al 2026. L’approvazione è stata data dal Comitato del Patrimonio Mondiale dell’Organizzazione Culturale delle Nazioni Unite UNESCO, nel corso della riunione tenutasi a Phnom Penh, in Cambogia.

 

Castello elettorale

Il principe elettore Clemens Wenzeslaus fece costruire questo castello dal1777 al 1786. Il principe Guglielmo, che in seguito divenne il Kaiser tedesco Guglielmo I, qui ebbe l’incarico di governatore militare prussiano dal 1850 al 1857. Oggi funge da sede burocratica e purtroppo non può essere visitato.

 

Castello Stolzenfels

A circa 5 km a sud di Coblenza si trova l’antica fortezza doganale (1250) che fu distrutta nel 1689 durante la guerra di successione del Palatinato. Fu ricostruita secondo iI piano del costruttore edile Schinkel ed oggi può essere visitata. All’interno si trovano mobili preziosi ed una collezione di armi ed armature.

 

La valle superiore del Medio Reno

La valle superiore del Medio Reno é la quinta essenza del paesaggio romantico del Reno e dal 2002 fa parte del patrimonio mondiale dell´UNESCO.  Si estende tra Coblenza e Bingen/Rüdesheim, con un fascino unico al mondo grazie ai famosi monumenti architettonici, ai versanti pieni di viti, alle città, alle località del vino ammassate su strette cenge che costeggiano la riva e alle fortezze in altitudine situate su speroni rocciosi. 

 

Loreley

La leggendaria rupe scistosa, alta 132 metri, si trova nel posto più stretto del Reno vicino a St. Goarshausen. La leggenda racconta che la bionda Loreley, pettinandosi i  capelli,  attirava da questa rupe molti pescatori che finivano nella loro tomba bagnata. Oggi vi si trovano il centro di visita della Loreley ed un teatro all‘aperto. 

 

Castello Marksburg

L´unica roccaforte medievale in altitudine lungo il Medio Reno che nun fu mai distrutta. La roccaforte Marksburg, chiamata roccaforte Braubach fino al 1437, è una roccaforte in altitudune al di sopra della città di Braubach che si trova sul Reno. È situata su un cono in scisto di 160 metri di altitudine.

Teatro della città

A Coblenza si trova l’unico teatro classico conservato lungo il Medio Reno. Fu costruito nel 1786/87 dal consigliere di corte F.-J. Schmitz su iniziativa del principe elettore Clemens Wenzeslaus. L’obelisco ricorda l’inaugurazione della Fontana di Clemens  donata dal principe elettore Clemens Wenzeslaus.

LA VOSTRA OPINIONE
Submitting your vote...
Not rated yet. Be the first who rates this item!
Click the rating bar to rate this item.
  • Twitter
  • Facebook
  • studiVZ
  • MySpace
  • deli.cio.us
  • Digg
  • Folkd
  • Google Bookmarks
  • Linkarena
  • Mister Wong
  • Newsvine
  • reddit
  • StumbleUpon
  • Windows Live
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yigg

COMMENTI
Non ci sono commenti

Kommentar abgeben

Commenta

* - campo obbligatorio

*




Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM
Se non riesci a leggere la parola, clicca qui.
*
*