Degustazione di vino e mandorli in fiore

Neustadt an der Weinstraße e i suoi paesini: situati tra i vigneti, all’ingresso del Parco naturale Foresta Palatina. Riesling eccellenti provenienti da famose zone di coltivazione, un borgo antico con il maggior numero di case intelaiate di tutto il Palatinato. Una festa della vendemmia quasi ogni fine settimana e un romantico mercatino di Natale enogastronomico. Benvenuti nel cuore del Palatinato!


Neustadt an der Weinstraße, insieme ai suoi nove villaggi viticoli, è situata nel bel mezzo del Palatinato, in una marea di vigneti, all’ingresso del Parco naturale della Foresta Palatina (UNESCO). Il cuore della capitale segreta tedesca del vino è la storica Piazza del mercato, fiancheggiata dal Municipio, un’antica casa intelaiata restaurata elegantemente, e dalla Collegiata in stile gotico, l’emblema della città, con la campana di acciaio fuso più grande al mondo e i suoi notevoli affreschi scoperti di recente. Le cantine vi invitano a sedervi all’aperto oppure all’interno per gustare un bicchiere di grintoso Riesling del Palatinato o un elegante pinot noir.

Il castello di Wolfsburg: il castello di Neustadt era un avamposto fortificato al centro della foresta; il castello di Hambach è la culla della democrazia tedesca. Tra i due, al limite dell’Haardt, si trovano i famosi vigneti della Strada tedesca del vino, l’itinerario turistico più antico della Germania.

Neustadt an der Weinstraße risveglia tutti i sensi: si odono i rumori del Palatinato, il
„plop“ di un tappo di sughero che scivola via dalla bottiglia di un elegante spumante o
di un vino. In lontananza risuona il fischio della ferrovia Kuckucksbähnel, che nel corso dell’escursione ai tre castelli, si addentra nella romantica Valle di Elmstein. Gli irresistibili profumi di Neustadt, come pesche delle vigne, mele, vaniglia oppure pompelmo rosa contenuti nei vini delle diverse varietà di vigneto; aria del bosco aromatica e il profumo di mandorli e castagni in fiore. La sera in una padella frigge un Saumagen, piatto tipico del Palatinato, che diffonde un profumo da far venire l’acquolina in bocca. Assaporate la diversità dei sapori dei vini palatini: un Riesling grintoso, un pinot bianco elegante, un pinot nero profondo oppure uno spumante trattato con il metodo del remuage, che invitano a intraprendere un viaggio alla scoperta dei sapori. Agli asparagi palatini si può abbinare un Silvaner, la cucina palatina a base di pesce si accompagna con un elegante pinot blanc: Prelibatezze di Neustadt – nella Casa del Vino.

Neustadt an der Weinstraße fa star bene! Quando i muri di arenaria gialla e rossa hanno accumulato il calore del giorno, è piacevole sedersi all’esterno anche di sera. Immaginate una calda giornata d’estate al fresco del Parco naturale della Foresta Palatina: seguire a piedi nudi sulla terra morbida il corso del lago…ah che bella sensazione!

Impressioni

  • Schlossgasse
  • castello di Hambach
  • la Strada tedesca del vino
  • la Festa dei mandorli in fiore di Gimmeldingen
  • la Festa tedesca della vendemmia

Vista dei vicoli romantici e nelle aziende viticole del centro storico, ampia veduta
su di una distesa di fiori rosa durante la fioritura dei mandorli e sugli sgargianti filari
d’autunno. Vista di Neustadt – un piacere per gli occhi…

Scoprire Neustadt an der Weinstraße e i suoi paesini viticoli con tutti i sensi, poiché
il vino e l’enologia non influenzano soltanto il paesaggio, bensì anche la mentalità e la gioia di vivere delle persone, che abitano qui e li assaporano. In questi luoghi, già a cominciare da febbraio iniziano a fiorire i primi mandorli; sempre qui, fichi, kiwi e castagne maturano e perciò i gioiosi abitanti del Palatinato tra marzo e novembre celebrano una festa del vino quasi ogni fine settimana. La prima è la Festa dei mandorli in fiore di Gimmeldingen; il culmine della stagione delle feste del vino è rappresentato dalla Festa tedesca della vendemmia con il più grande corteo di tutta la Germania.

Collegamenti veloci in tutte le direzioni verso la cittaslow Deidesheim, Spira, Heidelberg, S. Martin, la valle di Elmstein oppure verso Magonza, Karlsruhe, l’Alsazia con Wissembourg e Strasburgo.

La rivista di vacanze LebensART, pubblicazione annuale con la pratica guida sui
più importanti luoghi da visitare nella strada del vino tedesca di Mittelhaardt (disponibile anche in inglese, francese, italiano, spagnolo e olandese) fa venire voglia di fare una vacanza battendo la Strada tedesca del vino.

LA VOSTRA OPINIONE
Inserimento della valutazione...
Non ancora valutato. Esprimi la tua valutazione per primo!
Clicca sulla barra di valutazione per valutare questo contenuto.
  • Twitter
  • Facebook
  • studiVZ
  • MySpace
  • deli.cio.us
  • Digg
  • Folkd
  • Google Bookmarks
  • Linkarena
  • Mister Wong
  • Newsvine
  • reddit
  • StumbleUpon
  • Windows Live
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yigg

COMMENTI
Non ci sono commenti

Kommentar abgeben

Commenta

* - campo obbligatorio

*




Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM
Se non riesci a leggere la parola, clicca qui.
*
*