Treviri

Venite a seguire le tracce lasciate dai Romani nella cittá piú antica della Germania.


Porta Nigra

La Porta Nigra è il simbolo di Treviri. La porta cittadina fu costruita in epoca romana, nel II secolo d.C., con blocchi di arenaria fissati l'uno all'altro con graffe di ferro. Fra l'XI e il XVIII secolo la porta venne inglobata nella doppia chiesa di San Simeone, di cui si conserva l'abside romanica.

 

Basilika - l´Aula Palatina Romana

L'aula palatina, eretta intorno al 310 d.C., fu in epoca romana la sala del trono dell'imperatore Costantino; più tardi venne utilizzata come fortezza dagli arcivescovi e principi elettori di Treviri, e oggi è una chiesa protestante (Chiesa del Salvatore).

 

Palazzo del Principe Elettore

Il palazzo, in stile rococò, fu costruito fra il 1756 e il 1761 da J. Seiz, come ala sud del castello dei principi elettori del XVII secolo, di cui facevano parte, oltre alle ali est e nord, in stile rinascimentale, anche la torre rossa (Roter Turm) ed il Petersburg-Portal.

 

Ponte romano

Il ponte romano sulla Mosella a Trier (Treviri) rappresenta il più antico ponte di epoca romana situato a nord delle Alpi. Ancora oggi sopporta senza difficoltà il traffico moderno grazie  alle sue dimensioni e la sua stabilità.

 

Museo regionale renano

Al museo regionale renano sono esposti reperti archeologici famosi in tutto il mondo dalla preistoria all'età moderna, provenienti dal territorio della Mosella. Fra i gioielli del museo si annoverano i celebri rilievi di Neumagen, con immagini della vita sulla Mosella in epoca romana, la più ampia collezione di monete romane a nord delle Alpi e il modello in scala "Treviri nel 360/370 d.C."

 

Piazza del Mercato

Nel 958 Trier (Treviri) ottenne il diritto di ospitare un mercato, e la Piazza del Mercato (Hauptmarkt) divenne il centro della Trier medievale. Su di essa si affaccia la Steipe, la sala delle feste del consiglio comunale con accesso diretto alla chiesa cittadina di San Gangolfo, rinserrata tra case e negozi e alla quale si accede dal piccolo portale barocco situato sul lato sud. Sulla Piazza del Mercato si affacciano inoltre la misura ufficiale cittadina del braccio (ricostruzione) adiacente alla Steipe, la gogna (ricostruita e spostata nell'angolo sud del mercato), la via che conduce al Duomo, l'accesso al quartiere ebreo e ancora sei strade.

 

Terme di Santa Barbara

Dei bagni termali, costruiti nel II secolo e terzi in ordine di grandezza in tutto l'impero romano, si sono conservate le fondamenta, i percorsi sotterranei e resti del sistema di riscaldamento del pavimento.

 

Il Duomo

La chiesa vescovile fu costruita sopra un antico impianto palaziale costantiniano. Parzialmente distrutta nel V e nuovamente nel IX secolo, la parte rimasta intatta e risalente al IV secolo venne ampliata con aggiunte romaniche (coro ovest, coro est e chiostro).
Nel suo aspetto odierno, con tre cripte, il chiostro, il tesoro e la Heiltumskammer, mostra esempi di arte e architettura risalenti a un arco di tempo di oltre 1650 anni.

 

Chiesa di Nostra Signora

La più antica chiesa gotica della Germania, eretta nel XIII secolo. Ció che la rende particolare è la pianta a croce greca. Fra i bracci della croce si trovano cappelle formate da absidiole, mentre all'incrocio dei transetti si erge una torre.

 

Terme imperiali

Delle terme romane risalenti al IV secolo, con calidarium, frigidarium e campo sportivo restano oggi le mura del calidarium e l'ampio sotterraneo, con le fornaci per il riscaldamento (ipocausti).

 

 

Anfiteatro

L'arena, destinata ai combattimenti dei gladiatori e degli animali feroci, fu costruita verso il 100 d.C. e aveva una capienza di circa 20.000 spettatori. Al di sotto dell'anfiteatro si trova un grande sotterraneo, accessibile ancor oggi. All'anfiteatro e alle terme imperiali si svolge ogni anno un festival teatrale (Antikenfestspiele).

 

Zurlauben

Il lungofiume Zurlauben é una strada pittoresca sulla riva della Mosella, adiacente al ponte Kaiser Wilhelm, che ha conservato fino a oggi il suo carattere originario. Qui si trova anche l'ancoraggio delle imbarcazioni per escursioni. I terreni adiacenti al fiume sono stati trasformati in birrerie all'aperto, e Zurlauben sa offrire a ogni visitatore una serata indimenticabile.

 

Palazzo Kesselstatt

Il palazzo fu realizzato tra il 1740 ed il 1745. Il risalto centrale forma insieme all´arco della porta, al balcone ed ai blasoni del frontone riccamente decorati un capolavoro del rococò.

 

Giardino del Palazzo

Nel cuore della città si trova un gioiello dell'architettura di giardini, il giardino del Palazzo del principe elettore (Palastgarten). Splendido esempio di giardino barocco, inserito in una cornice di testimonianze selezionate di arte e storia, è un parco affascinante, dove è possibile toccare con mano il passato di pietra e il presente in fiore. Una parte del giardino riprende lo stile degli antichi giardini greci e romani.

 

LA VOSTRA OPINIONE
Inserimento della valutazione...
Non ancora valutato. Esprimi la tua valutazione per primo!
Clicca sulla barra di valutazione per valutare questo contenuto.
  • Twitter
  • Facebook
  • studiVZ
  • MySpace
  • deli.cio.us
  • Digg
  • Folkd
  • Google Bookmarks
  • Linkarena
  • Mister Wong
  • Newsvine
  • reddit
  • StumbleUpon
  • Windows Live
  • Yahoo! Bookmarks
  • Yigg

COMMENTI
Non ci sono commenti

Kommentar abgeben

Commenta

* - campo obbligatorio

*




Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM
Se non riesci a leggere la parola, clicca qui.
*
*